Segui il guru, non la scienza!

Lo strano fenomeno del mondo del wellness dei nostri giorni (infarcito di yoga, naturopatia, aromaterapia, trattamenti olistici, macrobiotica, fruttarianesimo, crudismo e chi più ne ha più metta) che va a braccetto con complottisti, no-vax e altri strani individui. Anche qui ci vorrebbe uno studio che approfondisse questi bizzarri meccanismi mentali. Comunque l’articolo del Guardian è assolutamente esaustivo.

Perché ci tocca essere spettatori di un rinnegamento di tutto quanto è scienza e progresso? Sarà forse che il vuoto pieno di evanescenti consumi ha trovato uno strano modo per bussare alle coscienze? L’ estenuante ricerca di felicità e benessere non si sta forse sempre più rilevando il mero tentativo di negare l’inutilità della propria esistenza? Credo che queste problematiche siano prettamente occidentali, ma più in genere, sicuramente di chi non ha reali problemi al mondo. Il problema è che mentre il divario tra chi può permettersi il wellness e chi non arriva a fine mese avanza, virus e amene varianti se ne fregano di noi, che siamo sempre più distanti e pronti a scannarci l’un l’altro. Alla faccia di ne usciremo migliori e andrà tutto bene!

https://www.theguardian.com/world/2021/nov/11/injecting-poison-will-never-make-you-healthy-how-the-wellness-industry-turned-its-back-on-covid-science?CMP=Share_AndroidApp_Othe

Bambini in pandemia

L’impatto del covid sulle nostre vite è stato ed è tuttora devastante, ma qualcuno pensa ai bambini? Per molti piccoli, questo è il solo mondo che conoscano: mascherato, a distanza, prudente ed evitante. I più grandicelli devono fare i conti con uno sconvolgimento della loro quotidianità che nemmeno tanti adulti riescono ad accettare. Cosa si farà per aiutare questi problematici e traumatizzati adulti di domani?

https://www.theguardian.com/society/2021/dec/15/the-fears-of-five-year-olds-how-young-children-cope-with-covid-anxiety?CMP=Share_AndroidApp_Other

Fuga dalla realtà

In questi mesi ho sentito le teorie più disparate, a volte da gente che conosco e che mai avrei creduto tanto irrazionale.Sarebbe interessante uno studio che approfondisca come la sfiducia istituzionale apra la porta a tutta una serie di alternative spesso bizzarre quando non addirittura controproducenti. Col covid siamo di fronte a qualcosa che non avevamo mai affrontato prima e si sta rivelando una magnifica cartina di tornasole sullo stato del Paese e del mondo. Qualcuno mi corregga se sbaglio ma ho la netta impressione che tutte le strambe storie complottiste, no-covid, no-vax ecc siano una peculiarità dell’Occidente, sempre più egoico, indifferente, consumista e digiuno di etica sociale.

Un Paese vulnerabile, in cui cresce l’irrazionalità: per 3 milioni di italiani Covid non esiste
https://www.huffingtonpost.it/entry/un-paese-vulnerabile-in-cui-cresce-lirrazionalita-per-3-milioni-di-italiani-covid-non-esiste_it_61a9dd22e4b044a1cc219a8b