Astensionisti primo partito

Da molti anni a questa parte ormai il primo partito d’Italia è l’astensionismo. Se ciò era prevedibilissimo per l’inutile referendum, un po’ meno scontato era il flop addirittura delle comunali.

Qui ha votato meno del 52% degli aventi diritto. Praticamente, il nuovo sindaco rappresenterà ancor meno cittadini della volta scorsa.

La politica seria si dovrebbe interrogare su questi dati. Ma QUALE POLITICA SERIA? Sono un’accozzaglia di ipocriti che credono di vivere in un universo parallelo, dato che dei problemi della gente comune se ne fregano tutti altamente.

La politica fatta di slogan, di titoloni che lasciano il tempo che trovano, di fango gettato sul nemico di turno, di miracolose promesse puntualmente disattese.

Qualsiasi simbolo, qualsiasi coalizione, non è che l’ennesima maschera che cela sempre le stesse facce di bronzo. Tutte mendaci, tutte uguali.

9 pensieri riguardo “Astensionisti primo partito”

    1. Evidentemente la nausea della politica corrotta ci ha talmente nauseato che non ne possiamo più. Però siamo costretti a subire l’elezione decretata dai “soliti noti”.

      "Mi piace"

      1. E pensa a livello nazionale! “Loro” che si fanno belli e grandi perché “hanno vinto” quando praticamente non li ha votati nessuno.

        "Mi piace"

    1. I big sono tutti uguali, cambiano soltanto nelle sfumature. Io ammiro, nel suo picoclo, Fratoianni e la sua Sinistra Italiana. Ma forse per dire cose sacrosante e giuste in questo Paese bisogna essere per forza piccoli.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: