Il sentiero rosso.

Il lungo tortuoso Sentiero inizia nelle stelle, rovesciato sulle cime delle montagne, è trasportato nella neve, ai corsi d’acqua, ai fiumi, al mare.
Esso copre Canada, Alaska, America, Messico fino al Guatemala e si attorciglia intorno alle popolazioni indigene.
Il Sentiero Rosso è un cerchio di persone in piedi mano nella mano, le persone di questo mondo, le persone tra i popoli nel Mondo dello Spirito. Il popolo delle stelle, il popolo animale, il popolo delle pietre, il popolo dei fiumi, il popolo degli alberi. Il cerchio sacro.
Percorrere il Sentiero Rosso è conoscere il sacrificio, la sofferenza.
E’ comprendere con umiltà.
E’ la capacità di stare nudi davanti a Dio per tutto, anche per le vostre malefatte, per la vostra mancanza di forza, per i vostri modi privi di compassione, per la vostra arroganza; perché per percorrere il Sentiero Rosso, sai che si può fare sempre di meglio. E si sa, quando si fanno cose buone, è attraverso il Creatore e si è grati.
Percorrere il Sentiero Rosso è sapere che ti trovi su un terreno di parità con tutti gli esseri viventi.
E’ sapere che, il fatto che sei nato umano non ti dà superiorità su niente.
E’ sapere che ogni creatura ha uno Spirito e il fiume sa più di te, la montagna sa più di te, il popolo delle pietre sa più di te, gli alberi sanno più di te, il vento è più saggio di quanto sia tu e il popolo degli animali ha la saggezza.
Si può imparare da ognuno di loro, perché hanno qualcosa che tu non hai: essi sono privi di cattivi pensieri.
Non vogliono vendicasi di nessuno, loro cercano giustizia.
Per percorrere il Sentiero Rosso, si hanno a disposizione i diritti dati da Dio, si ha il diritto di pregare, si ha il diritto di ballare, si ha il diritto di pensare, si ha il diritto di proteggere, si ha il diritto di conoscere la Madre, si ha il diritto di sognare, si ha il diritto alla visione, si ha il diritto di insegnare, si ha il diritto di imparare, si ha il diritto di piangere, si ha il diritto alla felicità, si ha il diritto di guardare gli errori, si ha il diritto alla verità, si ha il diritto al Mondo dello Spirito.
Percorrere il Sentiero Rosso è conoscere i propri Antenati e chiamarli per chiedere assistenza.
E’ sapere che esiste una buona medicina e una cattiva medicina.
E’ sapere che il male esiste, ma è vile ed è spesso sotto mentite spoglie.
E’ sapere che ci sono spiriti maligni che sono alla costante ricerca di un modo per guadagnare forza per se stessi a spese vostre.
Percorrere il Sentiero Rosso, significa avere meno paura di sbagliare, perché sai che la vita è un viaggio, un cerchio continuo, un cerchio sacro.
Gli errori saranno fatti e gli errori possono essere corretti con l’umiltà, perché se non si riesce ad essere umili, non si saprà mai quando si sarà fatto un errore.
Se percorrerai il Sentiero Rosso, saprai che ogni dolore porta ad una migliore comprensione, ogni orrore non può essere spiegato, ma è in grado di offrire crescita.
Percorrere il Sentiero Rosso è cercare la bellezza in tutte le cose.
Percorrere il Sentiero Rosso è sapere che un giorno varcherai il Mondo degli Spiriti e non avrai paura.

Dalla pagina Facebook Onìya Wakȟáŋ (Respiro Sacro)

Photo by Artem Beliaikin on Pexels.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...