Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle stop.

Complice l’irresistibile richiamo di un gruppo di lettura, sono finalmente riuscita a leggere questo libro di Fannie Flagg che giaceva nella mia lista da anni.

Non ho letto altro di questa scrittrice ma in questo romanzo il suo stile così sottile e delicato da raccontare tematiche importanti lasciando al lettore il compito di intuire il non detto, me l’ha fatta amare.

Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle stop è strutturato in modo inconsueto, con diversi salti temporali e storie che si snodano parallelamente. La moltitudine di personaggi e di intrecci rende perfettamente l’idea della vita in un piccolo borgo della provincia americana, dagli anni ’30 e per i cinquanta a seguire.

Non è tuttavia difficile seguire la storia, ricostruendola interamente pagina dopo pagina, Merito dell’abile leggerezza di cui è maestra l’autrice, con la quale intreccia razzismo, omosessualità, pregiudizi, all’amore, all’amicizia, al rispetto.

Un romanzo di piacevole lettura, sempre attuale, che fa riflettere anche oggi, perché nonostante cambino i contesti, le dinamiche umane restano sempre le stesse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...