Romanzi americani: tre trasposizioni cinematografiche

Nell’immenso panorama letterario e cinematografico made in U.S.A. ho scelto per voi tre titoli molto diversi tra loro ma che nella trasposizione cinematografica non hanno perso minimamente il loro valore, come purtroppo invece avviene di solito. Sto parlando di

  • Fight club, di David Fincher
  • Shining, di Stanley Kubrick
  • Mangia Prega Ama, di Ryan Murphy

Fight club è tratto molto fedelmente da uno dei capolavori di Chuck Palaniuk, che prima di diventare la caricatura di se stesso, ci ha almeno regalato libri memorabili. David Fincher, che abbiamo già potuto apprezzare in Zodiac, Seven, Il curioso caso di Benjamin Button, alcuni tra i suoi film più noti, ha realizzato in questa trasposizione un’opera degna delle splendide pagine da cui è tratta.

Il film, che offre una visione altamente critica del consumismo e dell’alienazione dell’uomo moderno, è stato inserito nel 2008 al decimo posto nella classifica Lista dei 500 migliori film della storia secondo Empire (fonte Wikipedia).

Nel ruolo dello sconosciuto protagonista, di cui infatti ignoreremo sempre il nome, troviamo un Edward Norton in gran forma, affiancato da un ottimo Brad Pitt e una stupefacente Helena Bonham Carter.

La vita del nostro uomo è noiosa e frustrante. Lavora nel ramo assicurativo ed è schiavo del consumismo fine a se stesso, depresso e insonne. Tutto è destinato a cambiare nell’incontro con il misterioso Tyler Durden, col quale fonda il Fight club: un circolo segreto dove la sera ci si ritrova per picchiarsi e sfogarsi delle frustrazioni quotidiane. Col tempo il club si allarga, raccoglie sempre più adepti e si modifica in una cellula sovversiva con lo scopo di scardinare l’alienate società in cui vive.

Non posso dire altro senza spoilerare e rovinarvi la lettura o la visione di un capolavoro indiscusso. Se non lo conoscete, vi invito a rimediare al più presto. Ne vale assolutamente la pena!

Credo che tutti conosciate Shining, come film o come libro. Personalmente, credo sia uno dei rari casi in cui la pellicola superi addirittura l’opera da cui è tratta, ma penso che sia merito del genio di Kubrick dietro la macchina da presa. Chi, anche non avendolo visto, non ricorda Jack Nicholson con la sua faccia da pazzo mentre sfonda la porta del bagno con l’accetta? Ormai è un meme.

La storia si svolge all’ Overlook Hotel dove Jack Torrance accetta di passare l’inverno con mansioni da custode portando con se moglie e figlio, sensitivo. L’isolamento non sarà un problema, pensa anzi di potersi dedicare con calma alla stesura del suo romanzo. Non si preoccupa nemmeno quando il direttore lo informa che il precedente custode è stato vittima di un esaurimento nervoso che l’ha portato a sterminare i propri cari prima di suicidarsi. Ovviamente, scopriremo che non andrà affatto tutto bene, in un crescendo di tensione adrenalinica indimenticabile.

Mangia, prega, ama è un film del 2010 basato sull’omonimo romanzo di Elizabeth Gilbert.

Ho letto e apprezzato questo libro, con la sua scrittura fresca e vivace. Ho accompagnato Elizabeth nel suo viaggio alla ricerca di se stessa e della felicità perduta o mai veramente conquistata. Il film è stato interpretato da una splendida Julia Roberts, che col suo magnifico sorriso ha saputo perfettamente rendere l’idea di ciò che si prova quando si è finalmente sereni e in pace con se stessi. Insoddisfatta del suo lavoro e della sua relazione, Elizabeth parte per un anno sabbatico. Inizialmente si reca in Italia dove si colma di bellezza e di ottimo cibo. E’ poi la volta dell’India, dove soggiornerà in un ashram vivendo giornate di meditazione, servizio e preghiera. Infine approderà a Bali dove ritroverà il sorriso e, inaspettato, l’amore. Un romanzo delicato e un film leggero e anche divertente, molto consigliato a chi ha bisogno di un po’ di leggerezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...